Modifiche al Piano strategico nazionale della PAC

A seguito delle osservazioni inviate dalla Commissione europea sul Piano strategico nazionale lo scorso 31 marzo, l’Italia ha convocato una nuova riunione del Tavolo di Partenariato. L’obiettivo è prevedere delle modifiche al Piano entro la fine di luglio.

FIVI ha colto l’opportunità di sottolineare nuovamente alcune delle richieste che ha portato avanti in questi mesi, in particolare modo:

  1. La necessità di prevedere un sistema relativo ai pagamenti diretti più equo e non basato sugli ettari ammissibili, come sottolineato anche dalla Commissione europea.
  2. Per quanto riguarda la coltivazione biologica, FIVI ha evidenziato ancora una volta la necessità di tutelare non solo la conversione al biologico, ma anche il mantenimento.
  3. Tra le osservazioni della Commissione, fortemente sostenuta da FIVI, la richiesta di procedure di accesso alle misure semplice e digitalizzate. In particolare, FIVI richiede di prevedere un finanziamento al 100% alle aziende, nel caso in cui sia necessaria la presenza di assistenza tecnica.
  4. Infine, azioni di formazione nei confronti degli agricoltori, così da diffondere il più possibile le buone pratiche.
< News & Eventi