Emergenza Covid-19: proroga degli aiuti di Stato al 31 dicembre 2021

Il Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza Covid-19 ha subito un’ulteriore modifica lo scorso 28 gennaio. Con il perdurare della pandemia e delle relative restrizioni, la Commissione europea ha deciso di prorogare gli aiuti di Stato alle imprese, con l’obiettivo di sostenere le attività che da un anno vedono un calo delle rendite continuo.

La Commissione europea, insieme alla proroga al 31 dicembre 2021 per sostenere l’economia durante la crisi pandemica, ha deciso inoltre di ampliare il campo di applicazione degli aiuti.
– aumento dei massimali di aiuto: relativamente agli aiuti di importo limitato, i massimali sono stati più che raddoppiati. Nello specifico, per le imprese che operano nella produzione primaria di prodotti agricoli, i massimali passano da € 100.000 a € 225.000.
– conversione degli strumenti rimborsabili in sovvenzioni dirette: fino al 31 dicembre 2022, la Commissione europea dà agli Stati membri la possibilità di convertire gli strumenti rimborsabili concessi dal quadro temporaneo, quali garanzie e prestiti, in altre forme di aiuto, come le sovvenzioni dirette.
– è stata estesa l’esclusione temporanea di tutti i paesi dall’elenco dei “paesi con rischi assicurabili sul mercato”.

< News & Eventi