Registri cartacei

Il contesto

Nel 2017 l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura pretendeva la redazione della dichiarazione di giacenza in cartaceo, documento già presente sul portale SIAN.

Le richieste FIVI

La FIVI, Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, si è dichiarata pronta alla disobbedienza civile sulla richiesta di AGEA. Le aziende aderenti alla FIVI sono aziende familiari, di medie e piccole dimensioni, spesso con limitate risorse economiche o di personale. Con grande sforzo si sono adeguate alla telematizzazione dei registri in cantina nella speranza di procedere verso la semplificazione burocratica promessa. Per questo la FIVI ha manifestato l’intenzione di rifiutarsi di fornire in formato cartaceo dati già in possesso della Pubblica Amministrazione

Aggiornamento

Dopo circa una settimana l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura ha accolto l’istanza di FIVI di rinunciare alla richiesta di compilare la dichiarazione di giacenza in cartaceo. AGEA oggi ricava il dato direttamente dal database del SIAN, evitando così un inutile doppione. Lo ha comunicato l’Agenzia stessa con un addendum alla circolare 62281 del 31 luglio 2017

Per approfondire

FIVI: pronti alla disobbedienza civile

AGEA accoglie la richiesta di FIVI: sparisce la dichiarazione di giacenza cartacea

← Tutte le Istanze