Bollettino Cevi 131 del 29 Maggio 2012

CEVI IN AZIONE

I VIGNAIOLI INDIPENDENTI BULGARI ADERISCONO ALLA CEVI

I Vignaioli Indipendenti Bulgari, costituitisi nell’Associazione Bulgara dei Vignaioli Indipendenti, sono diventati la 10° Associazione membra della Confederazione Europea Vignaioli Indipendenti. Il nuovo ingresso è stato formalizzato in occasione dell’ Assemblea Generale svoltasi a Budapest il 24 Aprile 2012.

“ Mi compiaccio per questa nuova adesione al nostro movimento”, ha detto Thomas Montagne Presidente CEVI. “ I Vignaioli Indipendenti sono la viva forza della Viticoltura Europea, perché le nostre aziende sono dinamiche e trasversali. Questo è ancor più vero quando si parla di Bulgaria, dove i Vignaioli sono il motore del rinnovamento e della viticoltura di qualità. L’adesione della Bulgaria allarga la Nostra rete , e aumenta la Nostra rappresentatività in Europa”, ha aggiunto.

Per Ivo Varbanov, Presidente di BAIW, “ questa adesione alla CEVI , riconosce ufficialmente il Ns. ruolo in Europa, e si anima di coraggio nel perseguimento degli obbiettivi di promuovere la produzione del vino di qualità in Bulgaria. La Nostra Associazione è appena costituita, e l’esperienza dei paesi membri associati, ci dimostra che giovinezza fa rima con dinamismo, efficacia ed ambizione”.

La CEVI raggruppa oggi 10 Associazioni Nazionali (Portogallo, Francia, Rioja, Italia, Slovenia, Lussemburgo, Svizzera, Ungheria, Bulgaria, Quebec ), tutti difensori della stessa filosofia e della propria artigianalità : “ il Vignaiolo che coltiva la vigna, vinifica le sue uve e mette in bottiglia il vino ottenuto, è per il consumatore, garanzia di continuità e di legame fra vino e territorio”.

 

RIUNIONI DELLA CEVI IN UNGHERIA: UN RESPIRO EUROPEO SEMPRE PIÙ FORTE

Il 25 e il 26 Aprile scorsi, l’Ungheria ha accolto l’Assemblea Generale e il Consiglio di Amministrazione della CEVI. La qualità e la generosità dell’accoglienza degli amici Ungheresi, ha permesso ai partecipanti di scoprire Budapest e i vigneti di Tokaj e di Eger. I punti forti di queste riunioni testimoniano che la CEVI è sostenuta da una presenza Europea sempre più forte.

Oltre alla ammissione di BAIW , l’Assemblea ha approvato la relazione annuale e il bilancio finanziario. Il dibattito aperto sulle disponibilità finanziarie di CEVI ha messo in evidenza la necessità di conoscere il potenziale produttivo di tutti i paesi membri, di favorire la creazione di Partners tecnici ( portatori di risorse finanziarie ), e di sviluppare e divulgare l’immagine della CEVI. Nella logica di implementare le risorse
finanziarie disponibili, l’assemblea ha adottato due precise risoluzioni. All’Assemblea Generale il dibattito si è concentrato su altri tre punti importanti : la partenza di Maud Plener, l’organizzazione della manifestazione per i 10 anni della CEVI, il progetto Enoturismo.

Nel Consiglio di Amministrazione, è stato approfondito l’insieme dei dossiers sindacali: riforma della PAC, SO2 biocida, registro SO2, vino bio, etichettatura degli allergeni, prossimo programma vitivinicolo quinquennale. Il CD ha deciso di focalizzare la propria attenzione sui diritti di impianto e sulla questione delle organizzazioni di produttori. Su questo ultimo punto, l’obiettivo da raggiungere è quello di assicurare che tutte le organizzazioni dei produttori possano continuare ad esistere e ad essere riconosciute. Al momento attuale, gli stati membri senza privilegiare solamente quelle che rappresentano la concentrazione dell’offerta.

Sono stati anche approfonditi tutti i progetti in corso: Mowine, Winenvironnement e Wine in Moderation.

 

DI FEDERAZIONE IN FEDERAZIONE

ISCRIZIONI PER IL 2° MERCATO DEI VINI IN ITALIA

Dopo il successo della 1° edizione 2011, la FIVI Italiana, riorganizza il 2° “ Mercato dei Vignaioli “ ( dedicato al pubblico ) , il 01 / 02 Dicembre a Piacenza ( 66 KM DA Milano ). Come nel 2011 la FIVI invita i Vignaioli Indipendenti Europei membri della CEVI a partecipare a questo avvenimento.

Il “ Mercato dei Vignaioli ” riunirà circa 250 partecipanti ed inviterà il grande pubblico dei consumatori Italiani a degustare e ad acquistare i vini proposti. Circa 50 posti sono riservati ai Vignaioli Indipendenti associati alla CEVI . La manifestazione inizierà Sabato 1° Dic. con orario dalle 13,00 alle 20,00, e proseguirà alla Domenica 2 Dicembre con orario dalle 10,00 alle 18,00. Piacenza Expo è facilmente accessibile dalla Autostrada, e si posiziona a 66 km. da Milano. I costi di partecipazione al Mercato dei Vignaioli sono di 420,00 Euro + IVA, ridotti a 320,00 Euro + IVA per i pagamenti effettuati prima del 30 Giugno 2012. La chiusura delle iscrizioni è fissata al 30 Sett. 2012.

Per maggiori informazioni e per le iscrizioni, potete contattare Barbara Pulliero, Agenzia Chiaroweb . ai n.ri : 0523 998416     342 284 1065 mercato@fivi.it . Per maggiori informazioni consultate : https://www.fivi.it/il-mercatodei-vinidei-vignaioli-indipendenti/

 

NOTIZIE DA BRUXELLES E ALTROVE

REGISTRO OBBLIGATORIO DELLA SO2: BUONA NOTIZIA, È STATO ELIMINATO

La fine della registrazione obbligatoria dell’uso della SO2 è stata decretata con la pubblicazione del
regolamento 314/2012 del 13 Aprile 2012.

Vi ricordiamo che questa misura era stata perorata dai Paesi Nordici e dai consumatori nella riforma OCM 2008. La CEVI si era immediatamente attivata nei confronti della Commissione per ottenere il ritiro di questa misura, considerata sproporzionata e irrealizzabile. Il testo del decreto che elimina l’obbligatorietà cita testualmente: “ per ridurre i carichi amministrativi, conviene sopprimere l’obbligo della tenuta del registro della SO2, in considerazione del fatto che la somma delle varie aggiunte nelle fasi di vinificazione, non corrisponde mai al valore totale misurato a fine ciclo di vinificazione ”

Questa misura è entrata in vigore 3 gg. dopo la sua pubblicazione sul Giornale Ufficiale uscito in data 16 Aprile 2012. Per il fatto che rappresenta una norma di Regolamento CEE, la sua applicazione diviene automatica nelle legislazioni dei Paesi Membri. Il collegamento con il Regolamento CEE ( consultare considerando il punto 9 dell’art.2, non considerando il punto u) dell’art. 41§1 del regolamento 436/2009):
http://eur-lex.europa.eu/LexUriserv.do?uri=OJ:L:2012:103:0021:0037:FR:PDF

< News & Eventi