Bollettino Cevi 124 del 16 novembre 2011

CEVI IN AZIONE

WINE IN MODERATION: BILANCIO E PROSPETTIVE

Il 24 Nov. A Bruxelles, il settore Europeo del Vino presenterà i positivi risultati del programma Wine in Moderation -Arte di vivere, celebrerà anche il lancio ufficiale dell’Associazione WIM, e aumenterà lo sforzo intrapreso per frenare l’abuso dell’alcool nel presente e nel futuro. Tre anni dopo il lancio del programma WIM, il settore vino ha raggiunto dei risultati positivi. Programmando le future azioni in funzione dei risultati acquisiti, il mondo del vino si impegna a perseguire gli obbiettivi fissati. . Il 24 Nov. I rappresentanti di categoria e gli attori chiave della UE si riuniranno per valutare risultati ottenuti e rinnovare l’impegno profuso fino a oggi su questo programma. Saranno messe in campo nuove azioni per diffondere uno stile di consumo sobrio e consapevole, per contribuire anche a rinforzare il legame storico del vino con il patrimonio della cucina Europea. Thomas Montagne, Presidente, rappresenterà la CEVI a questo incontro.

Per maggiori informazioni : www.wineinmoderation.eu

DI FEDERAZIONE IN FEDERAZIONE

SALONE PROFESSIONALE DEI VIF A PARIGI: RIMANGONO DEI POSTI LIBERI!

I Vignaioli Indipendenti Francesi organizzano per la 13° volta consecutiva un Salone dedicato ai Professionali Francesi e Internazionali. Il salone si svolgerà Lunedì 05 Marzo 2012 al CNIT- La Défence a Parigi e propone un’ offerta commerciale specifica per i Soci della CEVI.

Volete vendere i Vs. vini sul mercato potendo incontrare compratori Francesi e Internazionali interessati alla Vostra offerta? Ecco il salone fatto su misura per Voi! La visibilità dei Vs. vini nei confronti della rete commerciale Francese ed Europea vi sarà garantita. Potrete avere un’occasione unica e imperdibile per implementare la Vs. rete di distribuzione Europea. Partecipate quindi, e prenotate i posti ancora disponibili al 13° Salone Professionale di Parigi. Questo Salone fa leva sulla forte identità territoriale dei partecipanti, è l’unico del genere in Francia ed attira in un giorno più di 500 operatori Professionali per 120 Espositori. I membri della CEVI beneficiano di una offerta commerciale dedicata:

  • Uno spazio individuale di 4 mq. ( chiavi in mano con referenze produttore/vino inserite nel catalogo ufficiale e sul sito web del Salone )
  • Uno spazio individuale di 8 mq. per le Associazioni ( stesse condizioni di cui sopra ).

I dossier di iscrizione sono stati inviati alle Federazioni Associate alla CEVI. Ci sono ancora posti disponibili, non esitate ad iscrivervi. Per ricevere direttamente il dossier e per avere informazioni sul Salone, potete contattare Aurélie Lajeanne tel. 0033 1 53 02 47 97 / aurelie.lajeanne@vigneronindependant.com

NOTIZIE DA BRUXELLES E ALTROVE

ETICHETTATURA ALLERGENI: RISPOSTA NEGATIVA

Nel mese di Ottobre scorso, L’Agenzia Europea della Sicurezza Alimentare ( EFSA ) ha pubblicato il parere concernente l’uso della caseina, dell’ovoalbumina e del lisozima, utilizzati come coadiuvanti nella stabilizzazione del vino. Il parere non è stato favorevole. Per l’ente di controllo Europeo, il rischio allergia con l’uso di questi chiarificanti è ritenuto presente. La deroga sulla obbligatorietà di indicazione in etichetta degli allergeni è quindi sospesa.

L’attuale esenzione in deroga vale fino al 30 Giugno 2012. Sulla base delle indicazioni dell’Autorità Europea della Sicurezza Alimentare, la Commissiona Europea comunicherà a breve termine le modalità di applicazione della normativa stessa.

La filiera vitivinicola aveva presentato all’EFSA due studi scientifici. Il primo elaborato dall’OIV ( Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino ) riguardava la caseina e l’ovoalbumina, il secondo elaborato dall’OENOPPIA ( Associazione dei Produttori Prodotti Enologici ), riguardava il lisozima. I due Dossier sono stati valutati negativamente dall’EFSA, la quale ha dichiarato che anche nel vino, così come per gli altri alimenti, esiste il rischio allergico.

Se desiderate ricevere la sintesi di questo Dossier, richiedetelo a Maud Plener 00331 53 02 48 91 – maud.plener@vigneron-independant.com

STATISTICHE OIV : PRODUZIONE DI VINO STABILE ANCHE SE IL VIGNETO MONDIALE DIMINUISCE

Il 08 Nov. Scorso, l’OIV ha pubblicato i dati congiunturali della produzione, aggiornati a fine ottobre 2011. I dati valutano l’evoluzione della produzione Mondiale anche in rapporto alle Superfici del vigneto coltivato nel mondo. Emergono dall’analisi i seguenti 3 punti interessanti:

  1. La superficie del vigneto mondiale ha subito egli ultimi anni una riduzione di ca. 60.000 Ha, e la UE è la zona che ha praticato i maggiori espianti ( tra i 50/55000 Ha )
  2. La produzione di vino in Europa si riduce particolarmente in Grecia, Itala i e Portogallo. La produzione di vino nel Mondo è compresa fra 264,3 / 275,2 Ml di Hl. La UE raccoglie, parallelamente alla diminuzione di produzione la 5° consecutiva vendemmia in ribasso.
  3. Il livello produttivo mondiale rimane stabile con qualche segnale contrastante. La Francia rimane il primo Paese Produttore al mondo. Gli USA diminuiscono la produzione a 18 Ml di Hl ( -10% rispetto al 2010 ). Il Cile raggiunge il record produttivo di 10,6 Ml. Di Hl ( + 15% rispetto al 2010 )

icona-pdfScarica questo bollettino in formato pdf

< News & Eventi