Il Vignaiolo è una delle figure centrali del vino contemporaneo.

La sua esistenza è essenziale per assicurare al consumatore un vino che abbia un forte attaccamento al territorio. Il Vignaiolo coltiva la propria uva e quindi l'origine del suo vino è certificata dalle fatiche compiute in vigna e in cantina dal vigneron. L'origine non è un fattore secondario soprattutto se si vuole bere un vino che sia realmente vino e non semplice bevanda.

I Vignaioli Indipendenti desiderano creare un forte legame con i consumatori, affinché si possa avviare un forte dialogo con gli stessi. La loro è una figura centrale e un'alleanza tra i vignaioli e i consumatori – co-produttori – è un obiettivo strategico dei Vignaioli Indipendenti.

Perché non è vero che tutti i vini commercializzati in Italia e nel Mondo sono legati a un territorio e non tutti i vini che si possono bere hanno un marchio forte di tipicità e di cultura. Noi vogliamo difendere la figura del vignaiolo perché siamo convinti che essa sia essenziale per il futuro delle nostre terre e per quello dell'agricoltura italiana.

L'obiettivo dei Vignaioli Indipendenti è che il vigneron resti sul territorio:

• per fare il vino
• per conservare i terroir
• per difendere il paesaggio
• per la grande gioia del consumatore